Parodontologia e chirurgia gengivale estetica

La parodontologia si occupa di curare e prevenire la malattia parodontale (più conosciuta come piorrea), una lenta e progressiva malattia causata da batteri contenuti nella placca e nel tartaro che nel tempo causa la  perdita del tessuto gengivale e dell’osso che sostiene i denti. I sintomi come rossore gengivale e sanguinamento allo spazzolamento richiedono subito una valutazione da parte di un esperto parodontologo e un’adeguata terapia.
Diagnosi precoci, terapie preventive e trattamenti mirati permetteranno al paziente di arrestare la malattia e conservare i propri denti il più a lungo possibile.
Controllare la malattia è oggi possibile anche nei casi più gravi e conclamati, e in determinate condizioni  attraverso tecniche di tipo rigenerativo associate  all’uso di biomateriali è possibile  far "ricrescere" l'osso perduto.
Richiami regolari di igiene orale professionale, individualizzati a seconda delle necessità, rimotivazione e monitoraggio,rappresentano la chiave del successo per mantenere i risultati ottenuti nel lungo periodo.

La parodontologia si occupa anche delle recessioni gengivali che sono una retrazione della gengiva causata molto spesso da un trauma meccanico dovuto ad uno spazzolamento scorretto.
Le recessioni sono causa di problema estetico, ma spesso anche di una fastidiosa ipersensibilità dentinale (per esempio con bevende o cibi freddi) e soprattutto a causa dell'esposizione del cemento radicolare aumenta il rischio di abrasioni e carie radicolari.
Il trattamento delle recessioni è di tipo chirurgico. Il tipo di tecnica deve essere scelta in base alle caratteristiche della recessione da trattare.

La chirurgia estetica muco gengivale si occupa di trattare tutte le alterazioni estetiche dei tessuti molli intorno al dente e quindi di risolvere i problemi estetici legati a disarmonie del margine gengivale,quindi per esempio le recessioni che causano un aspetto di denti allungati o al contrario di trattare il sorriso gengivale ("gummy smile") durante il quale si espone una quantità eccessiva di gengiva.

Indicazioni post-chirurgiche:
  • Antibiotico terapia: in caso di prescrizione antibiotica assumere la posologia giornaliera per i giorni indicati come da prescrizione medica.
  • Antinfiammatori: assumere l’antinfiammatorio per 1-2 giorni  alla posologia indicata dalla prescrizione medica e successivamente al bisogno.
  • Collutorio: dal giorno successivo l’intervento chirurgico applicazioni di collutorio a base di clorexidina (0,2%) nell’area operata 3 volte al dì per 1 minuto fino alla rimozione dei punti; applicare il collutorio senza sciacquare ma mantenendolo fermo in situ.
  • Alimentazione: per i primi 2 giorni assumere cibi morbidi e freddi, dal 3° giorno è possibile ristabilire la consueta alimentazione senza assumere cibi molto caldi e di consistenza dura; evitare la masticazione nella zona operata.
  • Applicazioni di ghiaccio in modo alternato (10 minuti con ghiaccio e 10 senza) per una durata minima di 5-6 ore (il più possibile il giorno dell’intervento).
  • Evitare movimenti labiali e mimici facciali che possano creare tensioni nella zona operata fino alla rimozione dei punti.
  • Non utilizzare lo spazzolino nell’area trattata ma solo nella restanti aree del cavo orale; è sconsigliato l’uso del dentifricio.
  • E’ consigliato per il primo giorno il riposo con l’utilizzo di un cuscino in più per elevare maggiormente il capo.
  • Evitare attività sportive la prima settimana (o fino a rimozione punti se necessario)
  • Evitare di fumare i primi 3-4 giorni successivi all’intervento chirurgico e per i seguenti giorni ridurne fortemente il consumo.
  • Evitare l’utilizzo di alcool i primi 3-4 giorni successivi all’intervento chirurgico e per i seguenti giorni ridurne il consumo.
Durante i primi giorni è possibile che insorga gonfiore post operatorio che non deve destare preoccupazioni, come è possibile un modico dolore dovuto al trauma chirurgico.
Nel caso insorga un eccessivo gonfiore, sanguinamento o malessere siete pregati di telefonare in studio.
Le indicazioni sopracitate sono indicative e possono subire modificazioni in base al paziente sottoposto all’intervento chirurgico.
Stefanini Studio Medico Associato di Odontoiatria

via Guglielmo Marconi 16,
40121, Bologna (BO)

tel. 051.226425
stefaniniodontoiatria@gmail.com

P.I. 02219151202